Logo centro H

Il portale sulla disabilità

Segnala ad un amico

Approvato il nuovo codice del turismo, per un Paese senza barriere

26/05/2011

Le persone con disabilità, temporanea o permanente, hanno il diritto ad utilizzare le strutture turistiche del nostro paese: impedire loro tale diritto equivale a realizzare un atto discriminatorio. Lo afferma il nuovo codice del turismo approvato dal Governo in Consiglio dei ministri.

Alberghi, campeggi, bed&breakfast non dovranno avere barriere architettoniche, in modo che le persone con disabilità possano fruire delle vacanze in condizione di pari opportunità con gli altri cittadini, e senza alcun aggravio di prezzo. Nello specifico, il riferimento di partenza è l’art.30 della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità che impegna gli Stati a riconoscere "il diritto delle persone con disabilità a prendere parte su base di eguaglianza con gli altri alla vita culturale", introducendo di fatto l’obbligo di "misure appropriate" per assicurare loro accesso ai materiali in formato accessibile, ai programmi tv e alle attività culturali in genere, e infine ai "luoghi di attività culturali, come teatri, musei, cinema, biblioteche e servizi turistici".

L’accessibilità dei luoghi, dunque, "non deve determinare la scelta della vacanza: si deve poter scegliere una meta o struttura turistica perché piace e non perché è l’unica accessibile."

per approfondimenti: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/codice_turismo/

 

 

Valid XHTML 1.0 Strict | Valid CSS! Mappa del sito | Privacy | Contatti | © Provincia di Ancona